Si è svolta oggi l’assemblea territoriale di CNA Ascoli Piceno, alla presenza di Sergio Silvestrini, segretario generale CNA. Silvestrini ha sottolineato due aspetti chiave: il pregiudizio rispetto alla dimensione d’impresa e il peso della burocrazia. Sul primo fronte il segretario Silvestrini ricorda che “il problema dell’Italia non sono le piccole imprese, ma chi pensa che le piccole imprese siano un problema”. Quanto alla burocrazia, per Silvestrini non può essere “un peso né un ostacolo per chi vuol fare impresa”. Una pubblica amministrazione snella e che funzioni correttamente, per il segretario Silvestrini, è quella “che vigila sul rispetto delle regole, che svolge il suo compito importante di controllo e garanzia”. Il compito di associazioni e istituzioni, locali, regionali e nazionali, è di fare in modo che i cambiamenti vorticosi non si trasformino in una giungla senza regole, tantomeno in un pantano, dove è meglio non fare e non decidere per non rischiare di sbagliare e perdere consensi”. Il mondo è cambiato e cambierà? “Non è una scoperta, cambierà ancora, da qui a poco” ha concluso Silvestrini.