L’importanza per le PMI delle location e dei set cinematografici di FVG, Veneto, Trentino Alto Adige.

“Dal settore cinema dipende una filiera importante per il Nordest, di cui fanno parte migliaia di imprese e maestranze. Desideriamo promuovere questa nostra professionalità con le Film Commission per garantire servizi di livello e sostenere le nostre piccole imprese”.

È stato grazie alla fortunata fiction di Rai 1 produzione Lux Vide “Un passo dal cielo”che in molti hanno potuto conoscere e ammirare il Lago di Braies e la Val Pusteria. Per non parlare dei numerosi film che hanno avuto come scenografia d’eccezione lo splendore di Venezia. Tanto per citarne alcuni: “The Tourist”(2010); “007 Casinò Royale” (2007); “Casanova”(2005), per non dimenticare la famosissima pellicola “Anonimo Veneziano”(1970). E a Venezia si stava girando un altro film della saga di“Mission Impossible”quando Tom Cruise e la sua troupe sono rimasti bloccati dal lockdown dello scorso anno.

In Friuli Venezia Giulia ricordiamo diverse produzioni tra cui: “Dieç-Il Miracolo di Illegio” girato in Carnia“La principessa Sissi” ambientato nel meraviglioso Castello di Miramare a Trieste, “Il ragazzo invisibile” di Gabriele Salvatores, la fiction Rai sulla Grande guerra “Il confine”, girato tra Udine e Palmanova; e ancora, i polizieschi “La porta rossa”, “Rocco Schiavone”, “Il silenzio dell’acqua”

Le suggestive location di Veneto e Friuli Venezia Giulia, con oltre quattromila ville venete, e l’Alto Adige con paesaggi e scenari naturali di indubbio fascino, sono sempre state tra le preferite perproduzioni cinematografiche e televisive. Per promuovere la ricchezza di questo territorio e l’importanza che ricopre per il patinato mondo del cinema e delle produzioni televisive, CNA NORDEST – che coordina CNA Veneto con CNA Friuli Venezia Giulia e CNA Alto Adige – ha organizzato un webinar martedì 18 maggio dalle ore 16 dal titolo “Nordest terra di cinema: sviluppo, servizi e attrattività del territorio”.

Come affermano Roberto Fabris, segretario CNA Friuli Venezia Giulia, Matteo Ribon, segretario CNA Veneto, Gianni Sarti, segretario CNA Alto Adige, “dal settore del cinema dipende una filiera importante per il territorio del Nordest che comprende molte imprese e migliaia di professionisti del settore, che ora più che mai hanno bisogno di ripartenza. Per questo desideriamo promuovere le professionalità delle nostre tre regioni in collaborazione con le Film Commission, che possono lavorare sull’attrattività del territorio e metterlo in sinergia con questa filiera. Per il comparto Cinema e Audiovisivo di CNA lavorare in sinergia tra Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige (CNA Nordest) nelle complessità del periodo che stiamo attraversando è la strada giusta per garantire servizi di livello e facilitare l’impegno di sostenere le nostre piccole imprese”.

Ricco il parterre di relatori del webinar, tra i quali Ivan Olgiati, vicepresidente nazionale CNA Cinema e Audiovisivo, mentre alla Tavola rotonda, moderata da Gianluca Curti, presidente nazionale CNA Cinema e Audiovisivo, prendono parte Birgit Oberkofler Head Film Fund & Commission-IDM Sudtirol, Federico Poillucci, presidente Friuli Venezia Giulia Film Commission, Paolo Vidali, direttore Fondo Audiovisivo Friuli Venezia Giulia, Jacopo Chessa, direttore Veneto Film Commission. Si rifletterà sui tre aspetti peculiari per queste tre regioni – Sviluppo, Servizi e Attrattività del territorio – ricercatissime come location e set cinematografici attorno ai quali ruotano moltissimi mestieri di artigiani e imprese legate alla filiera del cinema tra acconciatori, truccatori, costumisti, scenografi, arredatori e musicisti.

Sviluppo: Il raggruppamento dell’associazione artigiana CNA Cinema e Audiovisivo favorisce lo sviluppo del comparto dando rappresentanza non solo alle piccole e medie imprese del cinema e dell’audiovisivo, ma anche a tutti quei mestieri che ruotano attorno al settore e ne compongono la filiera avviando sinergie e contaminazioni.

Servizi: Essere sempre in grado di offrire servizi all’avanguardia quali la polizza UnipolSai Film&Video, l’assicurazione multirischi per la produzione cineaudiovisiva. Un prodotto assicurativo di facile utilizzo, a costi contenuti, riservata agli associati CNA appartenenti alla filiera.

Attrattività del territorio: quella promossa dalle Film Commission, gli enti di emanazione regionale che fungono da vere e proprie cerniere di raccordo fra le produzioni cinematografiche e il territorio, capaci di creare le condizioni più favorevoli all’attrazione di investimenti nell’industria dell’audiovisivo e di promuovere i territori e le loro peculiarità.

Scarica il programma qui

Referente raggruppamento CNA Cinema e Audiovisivo FVG – Elena Pezzetta e.pezzetta@cnafvg.it – 0432 616920


Come partecipare:

Per l’iscrizione inviare una mail all’indirizzo: cinemaaudiovisivo@cna.it  oppure compila il contact form qui sotto.


 

Richiedi informazioni verrai contattato nel piu’ breve tempo possibile






    Inviate a questo indirizzo mail il link di partecipazione.

    Ho ricevuto l’invito dalla CNA FVG.

    Cordiali saluti.