Una serie di pregiate creazioni, dai gioielli agli accessori moda, donate dagli artigiani del comparto dell’artigianato artistico fiorentino, sono state messe all’asta sulla pagina Facebook di CNA Firenze

 

Il progetto

L’iniziativa “Di mano in mano” è servita a raccogliere fondi per acquistare nuove attrezzature all’équipe medica del “Progetto Girot” dell’Ospedale Santa Maria Nuova di Firenze.

Il “Progetto Girot” coinvolge unità di medici e geriatri, internisti e infermieri che effettuano la diagnosi e la terapia domiciliare dei pazienti affetti da Covid-19.

Negli ultimi tempi e in accordo con le Unità speciali di continuità assistenziale (Usca) e i medici di medicina generale intervengono anche sui pazienti con altre patologie, in modo da alleggerire la pressione sulle unità sanitarie.

Un ecografo portatile, un umidificatore per ventilatore pressometrico e cinque borse tecniche: sono queste le strumentazioni acquistate dalla Fondazione Santa Maria Nuova Onlus con i 5mila euro raccolti dall’asta.

La consegna delle apparecchiature all’unità di medici e infermieri dell’Azienda Usl Toscana Centro è avvenuta in diretta sulla pagina Facebook di CNA Firenze.

Hanno preso parte all’evento Giacomo Cioni, presidente CNA Firenze Metropolitana, Giancarlo Landini, presidente Fondazione Santa Maria Nuova Onlus, Federico Gianassi, assessore Attività produttive Comune di Firenze, Lorenzo Pescini, direttore amministrativo Ausl Toscana Centro ed Enrico Benvenuti, responsabile Geriatria e Girot Firenze.

“Siamo orgogliosi che un’iniziativa di CNA, nata per porre attenzione al comparto dell’artigianato artistico dimenticato in questa pandemia dalle politiche di sostegno nazionali e locali, abbia da subito avuto un intento solidale con azioni concrete da parte di tutti: amministrazioni locali, amministrazioni centrali ed europee, cittadini” ha commentato Giacomo Cioni, presidente CNA Firenze Metropolitana.

Leggi qui tutte le notizie dai Territori.